Annapaola Ferri

L’accettazione si dice tacita quando il chiamato all’eredità compie un atto che presuppone necessariamente la sua volontà di accettare e che non avrebbe il diritto di fare se non nella qualità di erede (articolo 476 del codice civile).

Purtroppo, l’accettazione dell’eredità, non è revocabile.

Pertanto, solo il CAF che ha presentato istanza di accredito dei ratei maturati e non riscossi dal pensionato deceduto a favore degli eredi, può annullare la domanda trasmessa, se vi sono ancora i tempi.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca