Patrizio Oliva

Dopo i disagi della domenica precedente, nonostante la promessa dell’emittente di migliorare il servizio, Dazn ha colpito ancora, in negativo: numerose le polemiche dei consumatori che hanno guardato, ad esempio, Napoli-Milan.

Segnale in ritardo, interruzioni e immagini sgranate, audio balbettante, immagini che saltavano, senza contare il ritardo di trasmissione dovuto allo streaming (i gol si sentivano prima dalla radio): l nuovo canale, visibile solamente online (anche sulle tv predisposte) ha offerto un servizio pessimo.

Disagi pesanti, indegni di una partita di Serie A.

Con una bella faccia tosta, Perform (che controlla Dazn) dice che è andato tutto bene.

E chi, invece, in modo più elegante cerca di difendere la nuova piattaforma, afferma che l’Italia non è ancora pronta per lo streaming.

Niente di più falso, visto che Netflix, che via streaming trasmette film e serie tv, funziona in modo egregio su ogni dispositivo.

Non c’è nient’altro da dire: il servizio offerto, almeno per ora, è scadente.

Dunque, numerose associazioni dei consumatori hanno invitato gli utenti a fare una contestazione scritta a Dazn.

Intanto, già la settimana scorsa il Codacons aveva annunciato un esposto all’Agcm.

Ma non è finita qui: diversi avvocati, legati ad associazioni dei consumatori, stanno già preparando le richieste di rimborso e i reclami.

Seguiranno giorni di numerose polemiche.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca