Patrizio Oliva

Come lei, migliaia di italiani si sono scatenati a lamentele sui social, a causa della partenza ad enorme rilento di Dazn, la nuova piattaforma che si è assicurata parte di diritti tv del campionato di Serie A: durante il big match di sabato sera, Lazio-Napoli, infatti, diversi utenti hanno registrato soprattutto nel secondo tempo gravi problemi di trasmissione.

Numerose le proteste di chi ha lamentato un video improvvisamente nero, immagini bloccate, frame ripetuti, con il risultato finale di uno sfalsamento temporale tra la partita e la diretta Dazn, anche di 3 minuti.

Inconvenienti che sarebbero stati causati da un sovraccarico delle reti internet.

L’emittente, dalla sua, aveva comunicato di aver risolto i problemi quasi immediatamente: in realtà, la stessa scena si è riproposta in vista del match domenicale, Sassuolo-Inter.

Dunque, questa prima giornata di campionato è stata uno streaming test su scala nazionale per la banda larga del nostro Paese e, purtroppo, da quello che riportano migliaia di navigatori arrabbiati sulla rete, è stato in gran parte un esperimento fallito.

Colpa non solo di Dazn sia chiaro, che, come dice, è già al lavoro per migliorare le future trasmissioni, ma dello stato della banda larga in Italia, che deve a questo punto fare passi in avanti.

Speriamo in un miglioramento futuro.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.