Annapaola Ferri

In una società di persone (qual è la società in accomandita semplice) il socio accomandatario risponde personalmente ed illimitatamente dei debiti sociali.

Il socio di una società a responsabilità limitata risponde dei debiti sociali solo per la quota conferita: in particolare, il conto corrente della società a responsabilità limitata può essere pignorato solo per i debiti acquisiti dalla stessa e non per debiti personali del socio.

Per quel che attiene i debiti tributari, chi assume la carica di amministratore di una compagine sociale (di qualsiasi tipo essa sia) si espone, personalmente, a tutte le conseguenze che possono derivare da inadempienze nel versamento dei tributi dovuti dalla società (Cassazione sentenza 39437/14).

Nei confronti dell’amministratore inadempiente nel versamento dei tributi possono essere adottate tutte le misure di riscossione coattiva previste dalla normativa vigente.

Peraltro, l’articolo 2260 del codice civile parla chiaro, laddove dispone che gli amministratori sono solidalmente responsabili verso la società per l’adempimento degli obblighi ad essi imposti dalle legge. La responsabilità non si estende solo agli amministratori che dimostrino di essere esenti da colpa.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca