Carla Benvenuto

No, anche il mio precedente prestito era un finanziamento: all’inizio con AGOS poi è passato a BANCA IFIS che mi ha pignorato un quinto dello stipendio per l’estinzione del debito non avendo io più pagato le rate alla scadenza.

Il massimo del pignoramento dello stipendio per crediti di natura ordinaria (privati, banche e finanziarie) non può superare il 20% della retribuzione al netto delle ritenute fiscali e degli oneri contributivi. Qualsiasi sia il numero dei creditori procedenti: uno, cento o mille. Lo stabilisce l’articolo 545 del codice di procedura civile.

Le somme dovute da privati a titolo di stipendio, di salario o di altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, possono essere pignorate per crediti alimentari nella misura autorizzata dal presidente del tribunale o da un giudice da lui delegato. Tali somme possono essere pignorate nella misura di un quinto per i tributi dovuti allo Stato, alle province e ai comuni, ed in eguale misura per ogni altro credito.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca