Gennaro Andele

E’ detraibile la spesa sostenuta per l’acquisto di abbonamento per tutti i mezzi pubblici: sia locale, regionale o interregionale.

Saranno, dunque, agevolabili gli abbonamenti ad autobus, metropolitane e treni indipendentemente dalla tratta utilizzata.

Al contrario, non saranno detraibili i singoli biglietti per il trasporto pubblico.

La detrazione spetterà a chi sostiene la spesa anche nell’interesse dei familiari che si dichiarano a proprio carico.

La spesa sarà detraibile a partire dalla dichiarazione dei redditi presentata nel 2019 e l’importo massimo è di 250 euro di spesa, ma riguarda il singolo contribuente.

Pertanto, se si acquisti l’abbonamento annuale per se stessi versando 200 euro e uno per il proprio figlio a carico, pagando 150 euro, in dichiarazione dei redditi sarà possibile inserire al massimo 250 euro di detrazione.

Ricordiamo, infine, che questa à una detrazione, a partire dalle spese sostenute nel 2018, con la quale si recupera il 19% della spesa sostenuta, come detto per un massimo di 250 euro: andrà indicata nel quadro E del modello 730/2019 – redditi 2018.

Ricordarsi, inoltre, di conservare la ricevuta di pagamento dei trasporti.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca