Carla Benvenuto

Dunque, lei percepisce una pensione, al netto degli oneri fiscali ed al lordo della cessione del quinto, pari a circa 1539 euro.

Attualmente (2018) l’importo massimo dell’assegno sociale INPS è pari a circa 453 euro, per cui il minimo vitale, valorizzato come importo massimo dell’assegno sociale aumentato della metà, si posiziona intorno ai 680 euro.

Com’è noto, al pensionato può essere pignorato il 20% della parte della pensione percepita (considerata al netto degli oneri fiscali ed al lordo di eventuali trattenute per cessione del quinto e/o ex articolo 156 codice civile) che eccede il minimo vitale.

Nel caso esposto, può essere pignorato il 20% di (1539 – 680) euro, ovvero circa 172 euro (SE&O).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca