Loredana Pavolini

La cancellazione del nominativo del debitore inadempiente iscritto alla Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF) è automatica ed avviene decorsi tre anni dalla data in cui avrebbe dovuto essere effettuato il pagamento dell’ultima rata di rimborso inerente il piano di ammortamento originario.

La conclusione di un accordo a saldo stralcio con la società cessionaria del credito è assolutamente ininfluente ai fini della cancellazione del nominativo del debitore inadempiente dalla Centrale Rischi.

Decorsi i tre anni come sopra definiti, pur non essendo presenti segnalazioni negative nella CRIF a carico del debitore inadempiente, l’assenza di segnalazioni positive potrebbe costituire un fattore ostativo alla concessione di un nuovo prestito.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca