Loredana Pavolini

Nel post a cui lei si riferisce si ipotizzava il pignoramento dello stipendio qualora, cioè, la finanziaria non cedesse il credito, con la possibilità conseguente di raggiungere un accordo a saldo stralcio con la cessionaria (una società di recupero crediti).

In altre parole Agos può agire con azione esecutiva (pignoramento dello stipendio), oppure vendere il credito ad una società di recupero (cessionaria) con la quale sarà possibile (ma fra qualche tempo) raggiungere un accordo transattivo a saldo stralcio.

Può anche sentire Agos, non si sa mai, per verificare se sono disposi a ristrutturare il debito (abbassare l’importo della rata mensile e allungare i tempi di rimborso). Poi, se vi sarà riscontro alla sua istanza può tornare nel forum e possiamo senz’altro discuterne.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.