Roberto Petrella

Al creditore deve essere corrisposto l’importo della rata entro la data stabilita di scadenza. Se il debitore dispone, ad esempio, un bonifico bancario a favore del creditore e non setta l’opzione di accredito istantaneo, l’importo verrà accreditato nei tempi ordinari (data di esecuzione) che possono essere anche successivi alla data di scadenza.

Il debitore deve assicurarsi che l’accredito della somma da versare al creditore venga eseguito entro i termini previsti dal contratto o dall’accordo stragiudiziale successivamente intervenuto.

La cosa può non piacere, ma sicuramente non è la data in cui si dà disposizione ad un intermediario di saldare il conto che è quella che vale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca