Lilla De Angelis

I coniugi non conviventi hanno la facoltà di scegliere la residenza del marito o quella della moglie come residenza convenzionale del nucleo familiare da riportare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) finalizzata ad individuare l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE).

In pratica, i due coniugi non conviventi potranno scegliere come residenza convenzionale quella del marito: allora del nucleo familiare faranno parte la moglie, il marito e tutti gli altri soggetti presenti nello stato di famiglia del marito.

Oppure, i due coniugi non conviventi potranno scegliere come residenza convenzionale quella della moglie: allora del nucleo familiare faranno parte il marito, la moglie e tutti gli altri soggetti presenti nello stato di famiglia della moglie.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca