Lilla De Angelis

Il Trattamento di Fine Rapporto (TFR) potrà essere assegnato al creditore nella misura massima del 20%. Se il creditore ha scelto l’opzione giudiziale, non proporrà, né aderirà, adesso, ad un eventuale accordo transattivo a saldo stralcio.

Non costituirà un problema, per il creditore, individuare il nuovo datore di lavoro del debitore e, per quanto riguarda le ulteriori spese legali e di procedura sostenute, queste andranno a gravare sulla somma complessiva da riscuotere tramite prelievo mensile dello stipendio.

Purtroppo, in un tale contesto, dove lei è solo un soggetto passivo, non ci sono consigli da poterle fornire se non quello di procurarsi un avvocato per evitare che la controparte carichi eccessivamente le spese legali di cui chiedere ed ottenere il rimborso. Sempreché l’onorario del professionista non sia tale da vanificare l’eventuale beneficio ricevuto con la sua prestazione.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca