Giovanni Napoletano

Dalla sua sommaria esposizione del problema possiamo solo dedurre che alla scadenza del contratto di locazione, l’Agenzia del Demanio abbia chiesto al fideiussore assicurativo il rimborso di canoni di locazione non versati per morosità o il risarcimento per danni causati all’immobile concesso in locazione. E che, pertanto, lei stia saldando ratealmente al fideiussore (come previsto dal contratto sottoscritto) il credito che egli vanta nei confronti del conduttore (rivalsa) per quanto pagato all’Agenzia del Demanio.

Altrimenti, come sancito dall’articolo 1957 del codice civile, se non viene fissato alcun termine di validità e efficacia della fideiussione, il creditore garantito (l’Agenzia del Demanio) ha sei mesi di tempo, dopo la scadenza del contratto di locazione, per esigere il proprio credito nei confronti del fideiussore (Allianz) e, quindi, del debitore; se, invece, la fideiussione è limitata allo stesso termine del contratto di locazione, il tempo per proporre istanza di rimborso, si riduce a due mesi. In ogni caso, il premio per la fideiussione prestata dalla compagnia assicurativa in favore del Demanio, non è più dovuto dopo la scadenza del contratto di locazione.

Pertanto, se durante la locazione dell’appartamento ha pagato puntualmente il canone pattuito e non ha arrecato danni importanti al bene locato, se non quelli derivanti dall’ordinaria usura, le conviene chiedere, per iscritto, alla compagnia assicurativa le motivazioni dei reiterati pagamenti da cui è tuttora gravato e, se necessario, segnalare la questione all’IVASS con un reclamo.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca