Marzia Ciunfrini

C’√® poco da aggiungere: la normativa vigente prevede il pagamento della penale da parte del lavoratore che si dimette volontariamente e non rispetta i tempi di preavviso.

Potremmo anche disquisire sull’etica comportamentale del datore di lavoro nella specifica occasione: ma servirebbe a qualcosa? E’ tutto formalmente corretto e legale, visto che potreste anche scegliere di non accettare la nuova proposta e restare dipendenti del vecchio padrone.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.