Piero Ciottoli

A proposito di ipoteca, la legge non prevede un diritto del creditore al mantenimento di una specifica proporzione tra valore dell’ipoteca e valore del credito ma tutela esclusivamente la conservazione di una garanzia sufficiente per soddisfare il debito residuo.

Le norme vigenti riconoscono, inoltre, il diritto del debitore alla restrizione dell’ipoteca, non solo nei termini di una riduzione del valore per cui la somma è stata originariamente iscritta, ma anche nella forma della restrizione a una parte dei beni, quando l’ipoteca sia iscritta su di una pluralità di immobili tra loro distinti, ove siano soddisfatti due presupposti:

  1. il debito garantito sia stato rimborsato per almeno un quinto;
  2. vi sia evidenza documentale, sulla base cioè di perizie redatte allo scopo, che per le somme ancora dovute i rimanenti beni vincolati costituiscono una garanzia sufficiente;

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca