Giorgio Valli

Secondo quanto previsto dalla disposizioni di legge in materia di decadenza per i tributi locali (qual è l’IMIU) gli avvisi di accertamento in rettifica e d’ufficio devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato.

Quindi, come lei correttamente rileva, l’avviso in questione sembrerebbe decaduto. Tuttavia, è d’obbligo l’uso del condizionale in quanto, per giurisprudenza ormai consolidata, gli effetti della notifica, per il notificante, si producono dal compimento delle formalità a lui imposte dalla legge. Ne deriva, in poche parole, che l’Amministrazione notificante adempie ai propri obblighi (ed evita la decadenza del potere di pretendere ancora il pagamento dell’imposta) con il regolare avviamento della procedura di notifica.

In pratica, se lei ha ricevuto l’avviso dopo il 31 dicembre 2017, ma il Comune ha consegnato, per la notifica, l’atto all’ufficiale giudiziario entro tale data, non si può eccepirne la prescrizione (rectius, la decadenza). Resta da verificare, allora, per rispondere in modo esauriente alla sua domanda, la data di consegna all’ufficiale giudiziario dell’atto in cui le si chiede il pagamento dell’IMU 2012 (data di consegna che dovrebbe evincersi da un attento esame del documento ricevuto in consegna).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca