Annapaola Ferri

Vorrei sapere come fare a farlo valere se si tratta di un mio diritto: io con loro non ho nemmeno un conto corrente, solo una delega sul conto di mia moglie. La sofferenza nasce da un prestito intestato ad entrambi che poi non siamo riusciti a pagare perché a turno abbiamo perso il lavoro. L’assegno circolare è di 6000 euro e riuscirei ad assolvere alle pendenze più gravi:affitto, mensa scolastica, utenze. La prego mi aiuti a risolvere al meglio, è l’unica risorsa che ho per risollevare la sorte della mia famiglia. Grazie

Abbiamo allora acquisito un nuovo, importante elemento, che cambia tutto: un assegno di importo superiore a mille euro va versato in un conto corrente intestato al beneficiario. Non può essere versato sul conto corrente del coniuge del beneficiario. Né può essere, naturalmente, preteso dal beneficiario il cambio in contanti.

Una volta versato l’assegno sul conto corrente del beneficiario, quest’ultimo può trasferirlo dove meglio crede.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca