Gennaro Andele

In poche parole, mi sembra di capire che lei stia chiedendo se le agevolazioni legate al beneficio prima casa potrebbero essere applicabili anche a chi possiede uno studio professionale.

Ebbene, in alcuni casi il beneficio prima casa per un acquisto immobiliare spetta quindi anche a chi, all’atto della compravendita, possieda un altro immobile oltre al nuovo.

Infatti, chi acquisti un immobile da destinare a propria abitazione nel Comune di residenza (oppure quello in cui è ubicata la propria attività), può beneficiare del bonus, in presenza di un secondo immobile, soltanto se questo secondo immobile risulti non idoneo all’uso abitativo per circostanze oggettive (per esempio l’inabitabilità), oppure soggettiva (fabbricato inadeguato).

L’agevolazione scatta anche nel caso in cui il secondo immobile sia utilizzato come studio professionale e dunque accatastato in A/10.

Questo principio è stato ribadito recentemente dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza 27376/201.

Pertanto è possibile dire che, nell’acquisto di un nuovo immobile, la destinazione ad attività professionale di quello già posseduto è una circostanza che permette di godere del beneficio prima casa.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca