Eleonora Figliolia

Quando si contrae una polizza assicurativa per la responsabilità civile auto possono essere esercitate alcune opzioni che, talvolta, consentono di ottenere notevoli risparmi di costo.

Con l’opzione Guida libera chiunque può guidare l’auto e, in caso di sinistro per colpa, l’assicurazione risarcirà il danneggiato senza problemi. Con tale opzione, di default, naturalmente non sono previsti sconti.

Si può ottenere un sensibile sconto scegliendo invece la formula Guida esperta: tuttavia, con l’opzione guida esperta il veicolo potrà essere guidato solo da un conducente con un range di età compreso dai 23 ai 28 anni (dipende dalla compagnia assicuratrice) provvisto di patente da almeno due anni. Il rovescio della medaglia è rappresentato dal fatto che, in caso di sinistro per colpa, laddove il conducente non possieda i requisiti fissati dalla formula di guida esperta scelta, la compagnia assicuratrice si avvarrà del diritto di rivalsa: risarcirà il danno, ma poi chiederà l’importo liquidato all’assicurato. E quindi l’iniziale risparmio si traduce in un aggravio di spesa..

Infine, veniamo alla polizza con la clausola di Guida esclusiva che le hanno proposto: l’auto potrà essere guidata da un unico conducente (il proprietario o la persona indicata nel contratto) e da nessun altro. In questo caso il vantaggio economico sul premio assicurativo potrà essere davvero rilevante ma bisogna stare molto attenti e scegliere la formula di guida esclusiva solo se si è sicuri che l’auto verrà guidata unicamente dal soggetto indicato nella polizza. Altrimenti, si ricade nella situazione già esaminata per la polizza a guida esperta, con il rischio di rivalsa in caso di incidente causato da un guidatore diverso da quello indicato nel contratto sottoscritto.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca