Ornella De Bellis

In conseguenza dell’esistenza del vincolo assicurativo, non essendo ancora stata cancellata l’ipoteca, la prassi prevede che la compagnia di assicurazione invii l’indennizzo alla banca, la quale provvede a ridurre proporzionalmente il debito residuo del mutuo, oppure, come dovrà essere nel suo caso, a rigirare la somma ricevuta all’ex mutuatario.

La prima cosa da fare, pertanto, è capire cosa abbia effettivamente inviato l’assicurazione alla banca: se solo delle carte da sottoscrivere oppure l’importo relativo all’indennizzo. Giusto per sapere a quale dei due soggetti imputare il ritardo nella liquidazione del sinistro ed, eventualmente, destinare il reclamo propedeutico ad un’azione giudiziale o alla richiesta di arbitraggio.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.