Ornella De Bellis

Si tratta di debiti con la Pubblica Amministrazione, affidati per il recupero ad Equitalia fino al primo luglio 2017 ed ora ad Agenzia delle entrate-riscossione (ADER).

Una volta emessa la cartella esattoriale con la pretesa creditizia, il diritto alla riscossione può prescriversi in un arco temporale che dipende dalla natura del debito. Per cartelle esattoriali originate da omesso o insufficiente versamento di tributi, la prescrizione è decennale.

Tuttavia, affinché il debitore possa eccepire la prescrizione è necessario che il creditore o chi per esso (ADER), nel corso del decennio, non abbia mai manifestato alcuna volontà di riscossione della somma iscritta a ruolo (quella portata, cioè dalla cartella esattoriale) sia attraverso formali comunicazioni (avviso di intimazione al pagamento), sia con l’avvio di azioni cautelari ed esecutive (iscrizione di fermo amministrativo e/o di ipoteca, pignoramento) anche infruttuose.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.