Ludmilla Karadzic

La quota massima percentuale di pignoramento per debiti non rimborsati e del 20%: la trattenuta in corso operata dal datore di lavoro per un prestito dietro cessione del quinto non influisce sulla pignorabilità dello stipendio, a meno che non siano in corso altri pignoramenti per debiti esattoriali o alimentari. In tal caso la quota percentuale complessiva, trattenuta per pignoramenti e per la cessione del quinto, non può superare il 50%.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.