Giovanni Napoletano

Il servizio di default viene attivato dal distributore territorialmente (di solito Italgas) competente a seguito di persistente morosità del cliente finale nei confronti del fornitore di esercizio (nella fattispecie Edison energia).

Com’è noto, infatti, la fornitura di gas non può essere disalimentata da remoto per cui il cliente, pur non pagando le fatture all’esercente, resta connesso alla rete e continua a prelevare gas.

In tale evenienza, il fornitore esercente, dopo una serie di solleciti e adempimenti formali di messa in mora, richiede l’interruzione della fornitura al gestore della rete (il distributore). Se il distributore non riesce ad interrompere l’utenza perché il contatore è ubicato in proprietà privata, il contratto del cliente moroso viene ceduto d’ufficio al fornitore (detto di default) selezionato ogni anno tramite una gara (nel caso specifico si tratta di Enel energia).

Il servizio di default è solo temporaneo e dura 6 mesi, o comunque fino a che non si sottoscrive un nuovo contratto per la fornitura di gas oppure trascorsi 6 mesi dall’attivazione del servizio.

Allora, è evidente che se c’è stato passaggio al fornitore di default ciò vuol dire che il distributore non è riuscito ad intervenire sul contatore per interrompere il flusso di gas: questo perché il cliente non consente l’accesso alla propria abitazione oppure perché per accedere con l’apposita piattaforma dall’esterno al balcone (in cui è posizionato il contatore ) bisognerebbe occupare suolo privato. Tuttavia, deve essere chiaro che il distributore potrebbe ottenere, dal giudice, l’autorizzazione ad accedere al contatore per disalimentare l’afflusso di gas.

Al momento, non resta che attendere l’esito dell’istanza di rateazione del’importo fatturato dal fornitore di default (Enel energia), mentre il debito acquisito con il precedente fornitore di esercizio può essere rateizzato direttamente con Edison energia: raggiungere un accordo di rimborso del credito vantato dal precedente esercente è importante per riuscire a trovare un nuovo fornitore di esercizio.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.