Carla Benvenuto

Trattandosi di pignoramento presso terzi, per l’applicazione del minimo vitale impignorabile, va individuato il totale erogato da ciascun terzo pignorato: nel suo caso il minimo vitale impignorabile andrebbe confrontato con gli 800 euro versati dall’INPS ed i 50 euro corrisposti da altro ente pubblico.

Tuttavia, la pensione di invalidità INPS è impignorabile integralmente, avendo natura di sussidio. Il residuo di quanto erogato dall’INPS è inferiore al minimo vitale.

In conclusione, le sue pensioni non dovrebbero poter essere soggette a quota di pignoramento.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.