Annapaola Ferri

Con la sentenza numero 39/2010, la Consulta ha stabilito che l’attribuzione alla giurisdizione tributaria di controversie non aventi natura tributaria comporta la violazione del divieto costituzionale di istituire giudici speciali, precisando che i canoni relativi alla fornitura di acqua, nonché allo scarico e alla depurazione delle acque reflue, sono da considerarsi corrispettivi per servizi erogati e non tributi.

Pertanto, prima di rivolgersi ad un avvocato (l’opposizione all’esecuzione necessita del supporto di un professionista delle leggi) per eccepire la prescrizione quinquennale del canone innanzi al Giudice ordinario, occorrerà verificare, tramite accesso agli atti riguardanti la posizione debitoria, che sia l’ente creditore, sia il Concessionario della riscossione non le abbiano inviato ulteriori comunicazioni che risultassero correttamente notificate per compiuta giacenza, in occasione di sue temporanee assenze e, per i più svariati motivi, a lei sconosciute.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.