Ludmilla Karadzic

Non esiste il pignoramento del cumulo: se si tratta di due obbligazioni distinte, il creditore potrà procedere contro ciascuno dei coniugi.

Tuttavia, la pensione della debitrice è completamente impignorabile, mentre il coniuge debitore dovrà lasciare al creditore procedente circa 90 euro al mese, considerando che l’assegno sociale aumentato della metà (minimo vitale impignorabile) può essere assunto pari a 750 euro circa e che la quota del 20% pignorabile va applicata al rateo di pensione residuo, ovvero a circa 450 euro.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.