Marzia Ciunfrini

Può trovare qui il dispositivo integrale relativo alla sentenza 14765/14: in essa si afferma sostanzialmente che, nell’ambito della fase della vendita forzata, che inizia con l’ordinanza con cui si stabiliscono le modalità e la data della vendita forzata, l’aggiudicazione definitiva a seguito di incanto (sia che la vendita sia divenuta tale per non essere stata l’aggiudicazione provvisoria seguita da tempestiva offerta in aumento di sesto, sia nella ipotesi di aggiudicazione conclusiva della gara conseguente a dette offerte) non determina invero il trasferimento del diritto di proprietà sull’immobile esecutato in favore dell’aggiudicatario ma è volta a meramente designare il soggetto in favore del quale, condizionatamente al versamento del prezzo entro il termine fissato nell’ordinanza che ha disposto la vendita, va emesso il decreto di trasferimento.

Forse sarebbe il caso di sottoporre il testo della sentenza all’attenzione del professionista che è stato delegato alla vendita dal giudice.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.