Annapaola Ferri

Dopo la notifica del decreto ingiuntivo, il debitore ha quaranta giorni di tempo per proporre opposizione.

Al decreto ingiuntivo non opposto, oppure al rigetto dell’opposizione, segue il precetto notificato al debitore con l’intimazione ad adempiere entro cinque giorni.

Decorso quest’ultimo termine, possono essere avviate le azioni esecutive, compreso il pignoramento del conto corrente o il pignoramento dello stipendio presso il datore di lavoro.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.