Come effettuare la rateizzazione di una cartella esattoriale con Agenzia delle Entrate-Riscossione

Oggi ci occuperemo di come inoltrare correttamente la domanda per poter effettuare la rateizzazione (o dilazione) di una (o diverse) cartella esattoriale dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione.

Se hai ricevuto una cartella esattoriale, dall'Agenzia delle Entrate-Riscossione, e vuoi pagare il tuo debito a rate, puoi farlo in modo semplice e veloce inviando la richiesta con raccomandata oppure presentandola allo sportello competente per territorio (indicato in cartella), oppure, per importi fino a 60 mila euro, anche on-line.

Finché sei in regola con i pagamenti a rate non sei considerato inadempiente, l'Agenzia delle entrate-Riscossione non iscrive fermi o ipoteche, nè attiva qualsiasi altra procedura di riscossione.

Inoltre, ad avvenuto pagamento della prima rata del piano di rateizzazione, puoi richiedere la sospensione dell'eventuale provvedimento di fermo amministrativo già iscritto, al fine di poter circolare con il veicolo interessato.

L'Agenzia delle Entrate-Riscosisone rilascerà un documento con il proprio consenso all'annotazione della sospensione del fermo, che dovrai presentare direttamente al PRA.

In presenza di una sospensione giudiziale o amministrativa, puoi interrompere i pagamenti delle rate, limitatamente ai tributi crediti interessati, per tutta la durata del relativo provvedimento.

In base all'attuale normativa (D. Lgs. N. 159/2015) per i nuovi piani concessi a partire dal 22 ottobre 2015, la decadenza dalla rateizzazione si verifica in caso di mancato pagamento di 5 rate, anche non consecutive.

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come effettuare la rateizzazione di una cartella esattoriale con agenzia delle entrate-riscossione. Clicca qui.

Stai leggendo Come effettuare la rateizzazione di una cartella esattoriale con Agenzia delle Entrate-Riscossione Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 18 luglio 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 27 settembre 2017 Classificato nella categoria dilazione della cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • Anonimo 19 dicembre 2018 at 17:47

    Ho avuto una rateizzazione ad ottobre 2016 decaduta nel 2018: pagando le rate in sospeso posso riprendere la rateizzazione in corso?

    • Ludmilla Karadzic 19 dicembre 2018 at 20:43

      A norma dell’articolo 19 comma 3 del dpr 602/1973, il debitore decade automaticamente dal beneficio della rateazione in caso di mancato pagamento, nel corso del periodo di rateazione, di cinque rate, anche non consecutive.

      Il carico può essere nuovamente rateizzato, cioè il debitore può essere riammesso alla rateizzazione se, e solo se, all’atto della presentazione della nuova richiesta, le rate scadute del vecchio piano sono state integralmente saldate.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca