Quando non è consentito il pagamento della multa in misura ridotta?

Buongiorno, sono una lettrice del blog.  E' scritto spesso sul verbale che è possibile pagare la multa in misura ridotta entro 60 giorni. Ma ci sono casi in cui non è ammesso il pagamento in misura ridotta?

Vorrei capire cosa significa.

Grazie per una eventuale risposta.

Amelia Barra, Lecce

Tutte le violazioni punite con sanzione amministrativa pecuniaria, ferma restando l’applicazione delle eventuali sanzioni accessorie, possono essere pagate in misura ridotta - cioè il minimo fissato dalle singole norme - entro 60 giorni dalla contestazione o dalla notifica.

Non è consentito il pagamento in misura ridotta:

    • quando il trasgressore non abbia ottemperato all'invito di fermarsi;
    • quando, trattandosi di veicolo a motore, il conducente si sia rifiutato di esibire il documento di circolazione, la patente di guida o altri documenti necessari per la circolazione (es. contrassegno assicurativo);
    • per alcune violazioni riguardanti il trasporto di cose;
    • per la circolazione con targa non propria o contraffatta;
    • per la circolazione con veicolo che ha subìto il ritiro della carta di circolazione o di autorizzazione o licenza;
    • in caso di guida senza patente o con patente revocata, ritirata o sospesa;
    • in caso di guida con patente estera non emessa da Stato dell'UE scaduta di validità, quando la residenza in Italia è stata acquisita da più di un anno;
    • per alcune violazioni nel trasporto di merci pericolose;
    • in caso di inversione del senso di marcia in autostrada.

In questi casi (previsti dall'articolo 202 del codice) il verbale viene trasmesso entro 10 giorni al Prefetto competente per il luogo della violazione, il quale emette una ordinanza-ingiunzione con la quale determina l’ammontare della sanzione entro il limite massimo, secondo la gravità della violazione ed il comportamento del responsabile.

Per fare una domanda su multe e ricorsi in genere, su cartelle esattoriali originate da multe nonché su tutti gli argomenti correlati a questo articolo,  cliccaqui.

19 Ottobre 2008 · Giuseppe Pennuto


Argomenti correlati: 

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) utilizza il form che trovi più in basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Se il post è stato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!