Notifica multa per compiuta giacenza

Buongiorno, vorrei capire cosa significa che una multa è stata notificata per compiuta giacenza.

Grazie per il tempo che vorrete dedicare a questa mia richiesta,

Riccardo Somatti, Bergamo

Nei casi in cui non sia possibile eseguire la consegna per irreperibilita’ o incapacita’ o rifiuto de destinatario o dei terzi, l’ufficiale giudiziario o l’addetto delle poste deposita l’atto – rispettivamente – nelle casse del comune o presso l’ufficio postale.

Il destinatario dev’essere messo al corrente di detto deposito con avviso affisso alla porta dell’abitazione e con raccomandata a/r.

Nel caso di notifica attraverso messi o ufficiali giudiziari la notifica si da’ per avvenuta (perfezionata) il giorno successivo a quello dell’affissione all’albo comunale.

Se invece l’addetto alla notifica accerta che il destinatario non ha piu’ abitazione, ufficio o azienda nel comune di notifica e ne viene accertata l’”irreperibilita’ assoluta”, la procedura è la stessa (escluso l’invio della raccomandata a/r), ma la notifica si da’ per avvenuta l’ottavo giorno successivo a quello di affissione.

Nel caso di notifica a mezzo posta la cosa cambia un po’;  la legge prevede che oltre al primo avviso (inerente il primo tentativo di notifica) ne venga emesso un secondo da parte dell’ufficio postale (inerente la giacenza), da lasciare nella cassetta postale o affiggere sulla porta.

In questo caso la notifica si da’ per eseguita decorsi 10 giorni di giacenza (compiuta giacenza) senza ritiro dell’atto, e lo stesso deve comunque rimanere disponibile per il ritiro nei successivi sei mesi (dopodiche’ ritorna al mittente).

Una volta rispettate le suddette disposizioni, ovvero quando l’amministrazione puo’ dimostrare il regolare invio (e/o affissione) degli avvisi, la notifica si ritiene perfezionata in quanto in tal modo il destinatario è stato messo in grado di conoscere l’esistenza dell’atto e della sua notifica.

Questo è un concetto molto importante, a livello giuridico, da approfondire quando si intenda contestare una notifica come viziata o irregolare facendo specifiche verifiche presso l’ente emittente e l’ufficio postale.

Per fare una domanda su multe e ricorsi in genere, su cartelle esattoriali originate da multe nonché su tutti gli argomenti correlati a questo articolo,  clicca qui.

21 Agosto 2013 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

La notifica per compiuta giacenza “frega” spesso il debitore
Andrà sempre verificato se la notifica di un atto (verbale di multa, cartella esattoriale) sia stata correttamente eseguita anche nel caso di temporanea irreperibilità e compiuta giacenza. Nei casi in cui non sia possibile eseguire la consegna per irreperibilità o incapacità o rifiuto de destinatario o dei terzi, l'ufficiale giudiziario o l'addetto delle poste deposita l'atto, rispettivamente, nella casa comunale (affissione all'albo pretorio) o presso l'ufficio postale. Il destinatario dev’essere messo al corrente di detto deposito con l'invio di una raccomandata a/r informativa. Sia nel caso di ricorso ai messi comunali o agli ufficiali giudiziari, sia nel caso di utilizzo ...

Atti trasmessi via posta - Compiuta giacenza e perfezionamento della notifica per il destinatario
Com'è noto, nella notifica diretta effettuata tramite servizio postale, qualora il destinatario risulti temporaneamente assente, il postino lascia un avviso di giacenza dell'atto presso l'ufficio postale (a tale proposito, leggasi questo topic). In tale circostanza, è da confutare, a nostro parere, l'affermazione secondo la quale alcune Pubbliche Amministrazioni ritengono che qualora la giacenza superi i 10 giorni successivi al tentativo di consegna dell'atto non andato a buon fine, la notifica per il destinatario debba intendersi perfezionata il giorno in cui il postino ha lasciato l'avviso nella buchetta delle lettere (o sull'uscio di casa). Noi ci atteniamo, fino a prova contraria, ...

Notifica della multa e prescrizione dei termini
Le norme che disciplinano la notifica della  multa sono stabilite dal Codice Procedura Civile. Le norme stabiliscono che una la notifica della multa può avvenire, in assenza del destinatario o di persone di famiglia/conviventi (non palesemente incapaci o minori di anni 14), a persona addetta alla casa, ad un vicino di casa, al portiere. In questa circostanza è data notizia al destinatario dell'avvenuta notifica della multa mediante raccomandata (Articolo 139 C.P.C.) In caso di temporanea irreperibilità del destinatario e concomitante assenza di persone di famiglia/conviventi o altri soggetti abilitati a ricevere notifica della multa,  l'addetto alla notifica deve lasciare un ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su notifica multa per compiuta giacenza. Clicca qui.

Stai leggendo Notifica multa per compiuta giacenza Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 21 Agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 1 Maggio 2017 Classificato nella categoria notifica del verbale di multa Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • Tony Pennetta 3 Luglio 2019 at 11:45

    mi é arrivata una multa perché ho superato un semaforo rosso dopo 0.4 secondi e non guidavo io.
    quando è arrivata la raccomandata io ero all’estero dove lavoro con regolare contratto, al mio rientro in italia dopo 2 mesi non ho ritirato la raccomandata subito perchè cera scritto 180 giorni e me l’ha detto pure il postino che potevo ritirarla anche l’ultimo giorno perchè fa fede la data di ritiro e l’ho ritirata quasi alla fine dei 6 mesi e pagata in forma ridotta 130 invece di 160 e ho spedito il modulo per far decultare i punti, dopo due anni mi é arrivata una lettera normale dicendo che era un ultimo avviso che devo pagare 890€ di multa ovvero il doppio delle due sanzioni economiche meno i 130€ gia versati perchè non è mai arrivata la lettera con i dati della patente e ho scoperto che dopo 10 giorni la notifica era completata, c’è da dire che non mi è mai arrivata alcun avviso dopo.

    • Ludmilla Karadzic 3 Luglio 2019 at 13:09

      Non si può pagare una multa in forma ridotta dopo sei mesi, ma neanche la si può pagare senza sconto dopo sei mesi. La procedura corretta sarebbe stata quella di ritirare il verbale in giacenza presso l’ufficio postale entro 10 giorni e pagarla in misura ridotta entro cinque, oppure in misura intera entro sessanta giorni dalla data di ritiro. Oppure entro sessanta giorni decorrenti dal decimo giorno di giacenza.

      Stesso discorso per la comunicazione dei dati del conducente finalizzata alla detrazione dei punti patente.

      Adesso, purtroppo, se vuole evitare la cartella esattoriale, e gli ulteriori aggravi degli interessi semestrali del 10%, le conviene pagare quanto indicato nell’ultimo avviso che ha ricevuto.

  • Giulia Battaglia 15 Novembre 2008 at 21:09

    Gentile avvocato,
    quando il destinatario ha cambiato residenza e pertanto , come nel mio caso, al momento ( dopo 90 gg dall’avviso di mancata notifica)che ho ritirato gli ultimi effetti personali dalla vecchia casa sono venuta a conoscenza dell’avviso di notifica e deposito presso l’ufficio postale cosa devo fare? devo pagare la mora per il ritardo nel pagamento?

    In attesa di leggerla

    Giulia Battaglia