Multe per mancato pagamento ticket strisce blu » Quando non sono nulle

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Multe per mancato pagamento del ticket sulle strisce blu: va dimostrata l’illegittimità della delibera sui parcheggi a pagamento per poter annullare la contravvenzione.

L’affidamento illegittimo della concessione per i parcheggi a pagamento non invalida le multe a chi non ha il ticket: occorre dimostrare che ad essere viziata è la delibera che destina l’area a sosta tariffata.

Questo, in sintesi, l’orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22793/14.

Multe sulle strisce blu: la storia infinita.

Dopo le mille polemiche sollevate, si erano ritenute inesistenti, per mancanza di una norma specifica, le multe comminate per grattino (o ticket) scaduto.

Ora, invece, la Suprema Corte è intervenuta per chiarire la questione delle multe elevate per il ticket mai pagato.

Ebbene, a parere degli Ermellini, queste multe sono valide anche se è nulla la delibera comunale che ha affidato il servizio di gestione delle strisce blu alla società privata.

Infatti, l’ordinanza del sindaco che istituisce le zone cittadine soggette a strisce blu e che quindi impone l’obbligo di pagamento in una determinata zona, è cosa ben diversa rispetto alla delibera del Consiglio comunale che affida l’incarico al gestore privato.

La delibera, infatti, non va a incidere sulla validità delle multe, perché si riferisce a questione completamente differente.

Pertanto, l’eventuale sua nullità non determina l’illegittimità delle multe elevate.

28 Ottobre 2014 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Multa per mancato rispetto delle norme sui parcheggi » Nulla se l'ausiliario che l'ha elevata non è abilitato
Multa per divieto di sosta o parcheggio senza ticket sulle strisce blu: se l'ausiliare del traffico non è abilitato può essere nulla. Nel giudizio di opposizione al verbale di multa, di fronte alla contestazione del trasgressore, è il Comune che deve dimostrare come l'accertatore fosse autorizzato a rilevare l'infrazione alle norme sui parcheggi. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con ordinanza 22867/14. Da quanto si evince dalla pronuncia in esame, può essere considerata illegittima la multa se gli enti locali non riescono a dimostrare la valida nomina degli ausiliari del traffico. Potrebbero essere annullabili, dunque, tutte le ...

Multa per parcheggio in zona blu senza esposizione del ticket - Si può contestare l'illegittimità dell'ordinanza istitutiva del parcheggio a pagamento ma non quella eventuale della delibera di concessione del servizio
Nel giudizio d'opposizione ad ordinanza ingiunzione avente ad oggetto l'irrogazione di sanzioni amministrative per violazione del codice della strada, il giudice ordinario ha il potere di sindacare incidentalmente, ai fini della disapplicazione, soltanto gli atti amministrativi posti direttamente a fondamento della pretesa sanzionatoria. Pertanto, ove sia stata irrogata una sanzione pecuniaria per la sosta di un autoveicolo in zona a pagamento senza esposizione del tagliando attestante l'avvenuto versamento della somma dovuta, il controllo del giudice non può estendersi anche agli eventuali vizi di legittimità della delibera della giunta comunale di concessione della gestione del servizio ad un'impresa privata. Infatti, il ...

Pagamento del ticket per sosta in strisce blu tramite smartphone - Criticità applicative
Come sappiamo, dal 1° gennaio 2014, è teoricamente possibile sostare in aree blu pagando il ticket con lo smartphone. Tuttavia, come sottolinea il parere (numero 4388 del 7 settembre 2015) della Direzione Generale per la sicurezza stradale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nessuno dei parcometri omologati è fornito di questa specifica funzione. Inoltre, il Codice della Strada (articolo 157) dispone espressamente che nei luoghi dove la sosta è permessa per un tempo limitato, è fatto obbligo ai conducenti di segnalare, in modo chiaramente visibile, l'orario in cui la sosta ha avuto inizio. Il tutto, naturalmente, perché possa essere ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multe per mancato pagamento ticket strisce blu » quando non sono nulle. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)