Dribblare le multe con l'autovettura immatricolata in Bulgaria

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!





» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


E’, dunque, possibile addirittura evitare le multe stradali con l’immatricolazione dell’automobile in Bulgaria? Facciamo chiarezza.

Ma, intanto, circolare con un targa bulgara in Italia significa anche dribblare le multe?

Se non ti metti a fare il matto funziona. Esiste, infatti, gente con la targa estera che ne approfitta per correre e violare tutte le regole, ma così facendo si rischia di essere segnalato alle pattuglie.

Quando si viene fermati si deve essere pronti a pagare la multa subito, sul posto, altrimenti si rischia il sequestro del mezzo.

Il nodo normativo è intricato: in pratica la Bulgaria ricade in una convenzione del ’91 secondo cui l’operatore di polizia che ferma una vettura con targa da uno dei Paesi che aderisce al trattato, deve considerare automaticamente valida la copertura assicurativa.

In passato c’è stata anche qualche agenzia piratesca che ha cercato di vendere direttamente in Italia la polizza «Generali» bulgara a prezzo stracciato, ma è illegale ed è intervenuta l’autorità di controllo delle assicurazioni.

Le polizze straniere sono valide solo per chi ha targa straniera.

Ma ora il sistema si è affinato: ci sono agenzie straniere che offrono di immatricolare il veicolo in Bulgaria e intestarlo a prestanome.

Certo se si incappa in controlli due volte nello stesso anno e in operatori di polizia particolarmente pignoli c’è il rischio che venga contestata la reale appartenenza del veicolo a uno straniero.

Ma, a giudicare dalla diffusione sempre maggiore del fenomeno, sono in tanti a sentirsi tranquilli nello sfidare la sorte.

Bisogna mettere mano alla normativa e correggere questa stortura, poiché sussistono casi sempre più frequenti e le regole devono mettere in grado gli agenti delle polizie stradali di trattare con lo stesso metro tutti gli automobilisti, sia gli italiani onesti che i furbi e gli stranieri.

E che ci sia un buco normativo in cui prolifera il fenomeno delle targhe bulgare in Italia, lo conferma anche il fatto che alla Camera si discute un progetto di legge che tra le altre cose contiene alcune norme mirate a limitare la esterovestizione dei veicoli.

Purtroppo però nessuno pensa a diminuire i costi a carico degli automobilisti, sempre più asfissianti.



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


6 Settembre 2016 · Eleonora Figliolia




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su dribblare le multe con l'autovettura immatricolata in bulgaria. Clicca qui.

Stai leggendo Dribblare le multe con l'autovettura immatricolata in Bulgaria Autore Eleonora Figliolia Articolo pubblicato il giorno 6 Settembre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 8 Dicembre 2018 Classificato nella categoria multe per violazioni al Codice della strada - informazione e prevenzione Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!