Il prestito della speranza - L'inclusione sociale promossa dalla CEI

Persone fisiche e famiglie che hanno difficoltà ad accedere al credito, ed in particolare precari, disoccupati, giovani in cerca di lavoro, possono accedere al prestito della speranza, un prestito erogato da una qualsiasi banca e di cui si fa garante la Commissione Episcopale Italiana (CEI) che intende, così, perseguire l’inclusione sociale facendo leva sulla responsabilità personale.

Per poter accedere al prestito bisogna essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • certificazione ISEE rilasciata da ente ufficiale abilitato, attestante lo stato di necessità;
  • copia della documentazione attestante il disagio, la malattia, o l’invalidità, rilasciata dall’INPS o da altro organo competente;
  • lettera di Licenziamento e periodo di preavviso o fine contratto, o iscrizione alle liste di disoccupazione

Il beneficio consiste in un importo non superiore a 7.500 euro, TAN non superiore al 2,5%, erogati in 6 rate bimensili di 1.250 euro ciascuna, come forma di sostegno al reddito. La rata mensile indicativa di rimborso è di 134 euro.

I soggetti interessati a ottenere i finanziamenti devono rivolgersi agli sportelli territoriali delle Caritas che provvedono alla verifica della presenza dei requisiti e procedono ad una prima valutazione della richiesta di accesso al finanziamento.

27 Giugno 2018 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Giovani genitori disoccupati o precari - Una chance per trovare un lavoro stabile
Il Ministro della Gioventù ha stanziato 51 milioni di euro per la realizzazione di interventi in favore dell'occupazione di soggetti di età non superiore a 35 anni e con figli minori. In pratica, viene erogato un incentivo di 5 mila euro a favore delle imprese che provvedono ad assumere in forma stabile giovani genitori, di età non superiore a 35 anni, con figli minori. Per favorire l'incontro fra domanda ed offerta è stata creata una Banca dati per l'occupazione dei giovani genitori. Vi si possono iscrivere i soggetti occupati con rapporto di lavoro subordinato (non a tempo indeterminato) o con ...

Fondo mutui per i giovani precari » Pochissime le banche che hanno sottoscritto la convenzione
Mutui per i giovani precari: il Fondo stanziato del governo non sta facendo faville. Sono pochissimi, infatti, gli istituti di credito che che finora hanno sottoscritto la convenzione. Al giorno d'oggi, ottenere un mutuo oggi non è facile, soprattutto se si è giovani e anche precari. Così, per far aprire i rubinetti delle banche era sceso in campo il governo. Il Parlamento, infatti, aveva istituito un Fondo di garanzia da 70 milioni per il 2014 e il 2015 destinato a coppie sposate under 35 e a single o coppie conviventi purché con figli minori e purché avessero un reddito Isee ...

Mutuo agevolato » Parte il fondo per le giovani coppie
Mutuo agevolato: rinnovato il Fondo per l'accesso alle giovani coppie con una maggiore dotazione e condizioni più semplici per l'accesso. La Ministra per l'Integrazione, con delega alle Politiche Giovanili, Cécile Kyenge, e il Presidente dell'Associazione bancaria italiana (ABI), Antonio Patuelli, hanno firmato il 28 Novembre 2013 a Roma il Protocollo d'intesa. La sigla è avvenuta in occasione dell'apertura del convegno Credito al credito, la due giorni che l'ABI dedica al tema del credito alle persone e alle imprese, quest’anno alla quarta edizione. In un contesto economico ancora difficile, l'obiettivo del nuovo accordo è rafforzare lo strumento per agevolare nell'acquisto della ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il prestito della speranza - l'inclusione sociale promossa dalla cei. Clicca qui.

Stai leggendo Il prestito della speranza - L'inclusione sociale promossa dalla CEI Autore Annapaola Ferri Articolo pubblicato il giorno 27 Giugno 2018 Ultima modifica effettuata il giorno 1 Luglio 2018 Classificato nella categoria percorso famiglia - sospensione rate prestiti ed altre agevolazioni per la famiglia Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)