Sospensione procedure esecutive di espropriazione per l’abitazione principale

Ho in corso una procedura di pignoramento immobiliare (c’è già un custode nominato dal giudice delle esecuzioni) e non ho la residenza (ma ho inoltrato la richiesta all’ufficio preposto del comune) presso l’immobile oggetto dell’esecuzione. Essendo l’unico appartamento di mia proprietà ove mi fosse concessa la residenza posso appellarmi alla sospensione causa covid 19 delle procedure di vendita all’asta da parte della banca e per quanto ancora, nelle more di eventuali allungamenti dei termini di salvaguardia degli esecutati?

Premesso che per abitazione principale deve intendersi l’immobile nel quale il possessore o il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente, va ricordato che il termine per la sospensione delle procedure di espropriazione immobiliare che l’ultimo decreto ha spostato al 30 giugno 2021, si riferisce esclusivamente all’ abitazione principale del debitore escusso, ovvero a situazioni in cui il proprietario debitore o il suo nucleo familiare avevano la residenza, nell’immobile espropriando, alla data di notifica dell’atto di pignoramento.

6 Aprile 2021 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Sospensione procedure esecutive prima casa previste dal decreto legge Rilancio
Il decreto rilancio della scorsa primavera aveva interrotto le procedute esecutive sulla prima casa, provvedimento poi confermato nel decreto ristori fino al 31/12/20. Il sottoscritto ha un immobile sotto procedura esecutiva da parte di una banca (è stato già nominato un custode ed è stata fatta valutazione da parte del perito nominato dal Tribunale) dove non ho la residenza ma è l'unico immobile che possiedo oltre ad una nuda proprietà in un'altra provincia. In settembre c'è stata un'udienza dove è stato semplicemente deciso di effettuare presso un notaio la trascrizione della successione tramite la quale nel 2015 sono diventato proprietario ...

Decreto banche vs decreto mutui » Dalle procedure esecutive e concorsuali fino all'espropriazione della casa: facciamo chiarezza
Come abbiamo illustrato in nostri precedenti interventi, con il decreto banche, decreto legge 59/2016, il governo ha emanato disposizioni urgenti (riservate esclusivamente agli imprenditori) in materia di procedure esecutive e concorsuali nonché a favore degli investitori in banche in liquidazione: inoltre, sempre nei giorni scorsi, è stato approvato il decreto legislativo 72/16 che recepisce la direttiva europea 17/2014/UE, cosiddetto decreto mutui, un provvedimento che in questi mesi ha suscitato molte proteste. Il decreto legge 59/2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 103 del 3/05/16, approvato dal Consiglio dei Ministri, reca disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali nonché a favore ...

Pignoramento esattoriale ed altre procedure cautelari ed esecutive che possono essere attuate dall'Agenzia delle Entrate-Riscossione
Di seguito un'esauriente sintesi di tutte le procedure, sia cautelari che esecutive (ad esempio pignoramento), che possono essere attuate dall'agenzia delle entrate-riscossione, per pendenze debitorie nei confronti di fisco, enti, comuni e via dicendo. Come noto, quando riceviamo una o più cartelle esattoriali per debiti verso lo stato, comuni o enti (multe, tasse, ecc), nel caso in cui non si onori il debito, alcune procedure cautelari ed esecutive possono essere attuate dall'agenzia delle entrate-riscossione. Tra le più comuni abbiamo fermo amministrativo, ipoteca, pignoramento di stipendi e pensioni, pignoramenti immobiliari e altro ancora. Di seguito una breve rassegna delle procedure e ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Sospensione procedure esecutive di espropriazione per l’abitazione principale