Rimborso spese legali in caso di vittoria in un contenzioso giudiziale


Oggi, ultima udienza, ho finalmente concluso la causa contro una società di recupero crediti, che aveva acquistato un mio debito da una banca, (30 mila euro): il giudice ha annullato il decreto ingiuntivo e condannato la società di recupero crediti al pagamento delle spese legali, dovranno restituirmi la parcella pagata al mio avvocato? (2.000€) Posso pubblicare la sentenza con tutti i riferimenti in chiaro? Grazie.

Il giudice, con la sentenza, condanna la parte soccombente al rimborso delle spese a favore dell’altra parte e ne liquida l’ammontare insieme con gli onorari di difesa (articolo 91 del codice di procedura civile).

Quindi, nella sentenza, il giudice dovrebbe aver quantificato l’importo delle spese a carico della parte soccombente. Altrimenti, l’avvocato della parte vittoriosa deve produrre una nota spese specifica, formulata in relazione ai minimi previsti dalla tariffa forense per i compensi: l’importo delle spese a favore della parte vittoriosa non coinciderà necessariamente con quanto effettivamente versato dall’assistito al professionista (importo delle/delle fattura/fatture).

Alle spese per l’assistenza tecnica della parte vittoriosa va aggiunto il cosiddetto rimborso forfetario delle spese generali (ai sensi dell’articolo 1, comma 2, del decreto ministeriale 140/2012) che costituisce una componente delle spese giudiziali, la cui misura è predeterminata dalla legge, e, tuttavia, compete automaticamente al difensore della parte vittoriosa.

Può pubblicare la sentenza con i riferimenti di entrambe le parti completamente oscurati.

2 Luglio 2019 · Annapaola Ferri



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rimborso spese legali in caso di vittoria in un contenzioso giudiziale