Pagamento canone rai con modello F24 – Come funziona?


Sono in affitto e non ho intestata alcuna utenza elettrica nell’appartamento in cui vivo, dove però posseggo un televisore: dunque devo pagare il canone RAI.

Devo utilizzare il modello F24?

Chi risiede in una casa in affitto, possiede un televisore, ma non è intestatario dell’utenza elettrica, è tenuto al pagamento del canone Rai tramite il modello F24.

Nel dettaglio, si utilizza il modello F24 per pagare il Canone TV per uso privato:

  • In tutti i casi in cui nessun componente della famiglia anagrafica tenuta al versamento del canone sia titolare di contratto elettrico di tipo domestico residenziale è previsto il pagamento del canone mediante il modello F24.
  • per il pagamento del canone da parte dei cittadini per i quali la fornitura di energia elettrica avviene nell’ambito delle reti non interconnesse con la rete di trasmissione nazionale (vedi elenco allegato al decreto del 13 maggio 2016, n. 94).

E’ possibile pagare il canone per il rinnovo dell’abbonamento tv con le seguenti modalità:

  • in un’unica soluzione annuale, entro il 31 gennaio
  • in due pagamenti semestrali, rispettivamente entro il 31 gennaio e il 31 luglio
  • in quattro rate trimestrali, rispettivamente entro il 31 gennaio, il 30 aprile, il 31 luglio e il 31 ottobre.

13 Gennaio 2020 · Andrea Ricciardi



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pagamento canone rai con modello F24 – Come funziona?