Guida in stato di ebbrezza - Anche se assumo farmaci?

Sabato scorso, mentre mi apprestavo a ritornare presso la mia abitazione, sono stato fermato ad un posto di blocco da una pattuglia della polizia stradale.

Dopo la burocrazia di rito (documenti ecc), sono stato invitato ad effettuare un controllo con l'etilometro.

Il risultato è stato di 0,55, poco sopra il limite.

Io, però, non avevo bevuto assolutamente niente.

Ho cercato di spiegarlo agli agenti, ma non ne hanno voluto sapere.

Incredulo, quando sono tornato a casa ho scandagliato tutte le ipotesi possibili.

Così, ho controllato il foglietto illustrativo dei medicinali che sto assumendo per l'ansia, prescritti dal mio medico.

Ebbene, è presente una piccola quantità di alcol, e questo è l'unico motivo per cui io possa essere risultato positivo all'alcol test.

La mia domanda è, posso effettuare ricorso alla multa (e compagnia bella) allegando il bugiardino dei farmaci assumo?

Purtroppo, nelle ipotesi di multa, e sanzioni accessorie, per quanto concerne la guida in stato di ebbrezza, non è solo l'assunzione di bevande alcoliche a determinare il risultato dell'alcoltest.

Ciò, poiché è onere dell'automobilista accertarsi che non si assumano farmaci o altro (ad esempio colluttorio) nei quali è presente una significativa quantità di alcol etilico.

Anche la Cassazione, con sentenza 3856/18, ha chiarito che nei casi di guida alcolica l'elemento psicologico del reato non è escluso dall'assunzione di farmaci a elevata componente alcolica, essendo onere del conducente accertare la compatibilità dell'assunzione con la circolazione stradale.

Dunque, niente da fare, un ipotetico ricorso non avrà sicuramente esito positivo: era suo dovere accertarsi se assumendo quei farmaci avrebbe potuto mettersi alla guida o meno.

Infatti, la legge non distingue a seconda del tipo di elemento alcolico assunto, ove lo stesso sia comunque idoneo a determinare una condizione di ebbrezza alcolica.

Pertanto, tra le sostanze prese in considerazione dalla norma rientrano anche i farmaci a componente alcolica, la cui assunzione, di conseguenza, dà luogo a reato.

29 gennaio 2018 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Guida in stato di ebbrezza » Farmaci che incrementano tasso alcolemico
Alcuni farmaci possono incrementare il tasso alcolemico. Se il conducente è consapevole di assumerli, non deve mettersi alla guida. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, IV Sezione Penale, con la sentenza numero 15562 del 3 aprile 2013 dove ha sancito che: anche nel vigente codice di procedura penale la ...
Guida in stato di ebbrezza » L'alcol test non è valido se la polizia omette di avvisare che si può effettuare in presenza di un legale di fiducia
Guida in stato d'ebbrezza: in caso di alcol test, la Polizia deve informare l'automobilista che ha il diritto preciso di effettuare l'alcol test solo in presenza di un proprio avvocato. Se la polizia sottopone all'alcol test l'automobilista, senza avvisarlo che durante la prova può essere assistito da un avvocato, l'omesso ...
Sanzioni per il reato di guida in stato di ebbrezza - Il vademecum
In questo articolo parleremo delle sanzioni cui va incontro chi si mette alla guida di un veicolo in stato di ebbrezza, rapportandole al livello di alcolemia che viene riscontrato in caso di incidente o a seguito di un normale controllo su strada delle forze dell'ordine. L'auspicio è che queste righe ...
Guida in stato di ebbrezza » Per rendere valido alcoltest è sufficiente l'invito a farsi assistere da un legale: non va aspettato l'avvocato per eseguire l'accertamento
In tema di guida in stato di ebbrezza, per rendere valido l'alcoltest, è sufficiente l'invito, da parte della polizia giudiziaria, a farsi assistere da un legale: per eseguire l'accertamento, infatti, gli agenti non devono attendere l'arrivo, sul posto, dell'avvocato del trasgressore. La polizia giudiziaria ha l'obbligo di avvisare l'automobilista di ...
Guida in stato di ebbrezza » Se temperatura è inferiore a zero gradi l'alcoltest non è affidabile
In caso di temperatura inferiore a zero gradi l'alcoltest non viene ritenuto affidabile: non sussiste, dunque, il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica. Scatta l'assoluzione nel processo penale, contro l'imputato colto in flagrante mentre era alla guida in stato di ebbrezza, se la prova con l'alcoltest è stata ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca