Costituzione in mora: è valida se non inviata al domicilio del debitore?

Mia suocera ha ricevuto una lettera, via posta ordinaria, di una costituzione in mora per mio marito. Premesso che mio marito non risiede più con i suoi genitori da 8 anni, è valida tale costituzione?

Inoltre il mittente della lettera è una società di Roma di cui mio marito non ha mai sentito parlare. Cosa dobbiamo fare? Possiamo ignorarla o dobbiamo metterci in contatto con la società scrivente?

E' come se la comunicazione non fosse mai stata ricevuta. E, dunque, ci si comporta di conseguenza.

15 giugno 2012 · Annapaola Ferri

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Azione revocatoria del fondo patrimoniale se uno dei coniugi ha prestato fideiussione prima della sua costituzione
La banca blocca il conferimento degli immobili se le fideiussioni di uno dei coniugi sono anteriori alla costituzione del fondo patrimoniale La banca blocca il conferimento degli immobili se le fideiussioni del marito sono anteriori alla costituzione del fondo patrimoniale. Infatti, la natura reale del vincolo di destinazione impresso dalla ...
Costituzione in mora del debitore - La notifica
L'atto di costituzione in mora del debitore non è soggetto a particolari modalità di trasmissione, né alla normativa sulla notifica degli atti giudiziari. Nel caso in cui l'atto di costituzione in mora sia inoltrato con raccomandata a mezzo del servizio postale, la sua ricezione da parte del debitore può essere ...
Non interrompe la prescrizione l'atto di costituzione in mora notificato con raccomandata a soggetto estraneo al debitore
Un atto di costituzione in mora del debitore, per produrre i suoi effetti e, in particolare, l'effetto interruttivo della prescrizione del credito preteso, deve essere diretto al suo legittimo destinatario, ma non è soggetto a particolari modalità di trasmissione, né alla normativa sulla notificazione degli atti giudiziari. Pertanto, nel caso ...
Fondo patrimoniale - revocatoria per debiti antecedenti alla data di costituzione
La banca può ottenere la revocatoria del fondo patrimoniale del debitore se il credito si è formato in epoca antecedente alla data della sua costituzione Così ha deciso la Corte di Appello di Roma, con sentenza numero 3318 del 12 giugno 2012, sancendo il diritto della banca creditrice a vedere ...
Mora del debitore, mora del creditore, estinzione del debito e liberazione coattiva del debitore
Quando il debitore presenta al creditore un'offerta di pagamento del debito ed il creditore la rifiuta senza un motivo legittimo, si ha l'esclusione della mora del debitore (mora debendi o mora solvendi): il debitore, cioè, non è più tenuto a corrispondere al creditore gli interessi di mora. Quando il creditore ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca