Anticipo TFR - E' un mio diritto ottenerlo per consolidamento debiti?

Ho intenzione di chiedere alla mia azienda (si tratta di un'azienda municipalizzata nella quale lavoro da 13 anni) l'anticipo del TFR per chiudere il rapporto con una finanziaria che mi ha concesso la cessione del quinto dello stipendio. È possibile ottenere quello che mi spetta in termini di TFR per questo tipo di motivazione, quale il consolidamento debiti? Quanto tempo ci vuole prima di avere la somma che mi spetterebbe?

La richiesta di anticipazione del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) maturato dal lavoratore deve essere giustificata dalla necessità di eventuali spese sanitarie, acquisto della prima casa di abitazione per sé o per i figli, spese da sostenere durante i periodi di fruizione dei congedi parentali e per formazione del lavoratore.

La legge 297/1982, che disciplina il trattamento di fine rapporto non menziona, fra requisiti per ottenere un anticipo, l'esigenza di spese connesse ad un consolidamento debiti.

Ciò non toglie che condizioni di miglior favore possono essere previste dal contratto collettivo vigente all'interno dell'azienda in cui lavora.

14 gennaio 2018 · Tullio Solinas


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

anticipo tfr

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento dello stipendio o della pensione come consolidamento debiti
Vorrei illustrarvi la mia attuale situazione debitoria alquanto complessa: praticamente ho una cessione del quinto e un prestito delega sullo stipendio.   Poi in virtù di investimenti sbagliati e bisogni economici impellenti ho stipulato vari rid bancari. Di cui tre particolarmente onerosi. Riesco a pagare facendo i cosidetti salti mortali. ...
Cessione del quinto » Piccolo prontuario per il debitore
La Cessione del quinto è un prestito personale con massima libertà di utilizzo della somma ricevuta. Il richiedente in cambio “cede” una parte del suo stipendio o della sua pensione (al massimo di un quinto) autorizzando il suo datore di lavoro a trattenere ogni mese dalla busta paga o dalla ...
Contratti di prestito - Il prestito delega
Il prestito delega (o delegazione di pagamento), è una forma di prestito personale di cui possono usufruire i lavoratori dipendenti. Tale forma di prestito è regolata dalla legge 180 del 05.01.1950 e dal DPR 895 del 28.07.1950 e successive modifiche. Per capire di cosa si tratta possiamo partire dalla cessione ...
Cessione del quinto » Istruzioni per l'uso
La cessione del quinto dello stipendio: di cosa si tratta? Ecco un piccolo vademecum per il debitore. La cessione del quinto è un prestito non finalizzato all'acquisto di uno specifico bene o servizio ed è disciplinato dalla normativa sul credito al consumo. La cessione del quinto: generalità La Cessione del ...
Contratti di prestito – cessione del quinto dello stipendio
La cessione del quinto dello stipendio è un prestito non finalizzato all'acquisto di uno specifico bene o servizio ed è disciplinato dalla normativa sul credito al consumo. Il prestito attraverso la cessione del quinto dello stipendio può essere richiesto esclusivamente dal lavoratore dipendente, sia pubblico che privato, il quale ottiene ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca