Nei contratti di assicurazione contro i danni la perizia per l'accertamento del danno sospende il termine di prescrizione del diritto all'indennizzo

Nei contratti di assicurazione contro i danni la perizia per l'accertamento del danno sospende il termine di prescrizione del diritto all'indennizzo.

In tema di assicurazione contro i danni, salvo che l'assicuratore abbia contestato l'operatività della garanzia, la prescrizione del diritto dell'assicurato all'indennità decorre dalla data in cui il diritto stesso può essere esercitato e, cioè , dal momento del verificarsi del fatto ovvero, quando le parti abbiano previsto lo svolgimento di una perizia contrattuale per la quantificazione del danno, dal momento della conclusione di tale procedura.

Infatti, poiché in caso di affidamento ai periti della quantificazione del danno la prestazione, non ancora determinata nel quantum, non è esigibile sino a quando non si compia il previsto iter delle operazioni peritali, all'esito delle quali soltanto si realizza il requisito dell'’esigibilità della prestazione ormai determinata nella sua precisa entità .

Questo l'orientamento espresso dai giudici della Corte di cassazione nella sentenza 10541/14.

20 febbraio 2015 · Eleonora Figliolia

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su nei contratti di assicurazione contro i danni la perizia per l'accertamento del danno sospende il termine di prescrizione del diritto all'indennizzo. Clicca qui.

Stai leggendo Nei contratti di assicurazione contro i danni la perizia per l'accertamento del danno sospende il termine di prescrizione del diritto all'indennizzo Autore Eleonora Figliolia Articolo pubblicato il giorno 20 febbraio 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 8 dicembre 2018 Classificato nella categoria risarcimento per danni a persone e cose Inserito nella sezione tutela consumatori.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • bender 22 dicembre 2015 at 17:32

    Salve, la mia compagnia di assicurazione, per la liquidazione del furto del navigatore satellitare, mi richiede obbligatoriamente la fattura del nuovo navigatore da installare. Tale procedura è legittima o, come nel caso dei risarcimenti danni da sinistri stradali la compagnia è tenuta a pagarmi lo stesso (anche senza fattura, ovviamente non corrispondendomi l’iva)?

    • Simone di Saintjust 22 dicembre 2015 at 19:01

      L’assicurazione contro il furto del navigatore satellitare rientra nelle coperture rischi diverse dalla responsabilità civile auto che, come noto, è obbligatoria per legge. Pertanto le procedure per il rimborso dei danni subiti dal contraente sono lasciate alla libera contrattazione fra le parti. In particolare, vanno esaminate le clausole contrattuali che, di solito, dimezzano la franchigia dietro esibizione della fattura di riacquisto del bene assicurato oggetto di furto o in seguito a reinstallazione dello stesso presso centri convenzionati con la compagnia di assicurazione.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca