Assegno - Effetto delle clausole senza spese e senza protesto

Il traente, il girante o l'avallante possono, apponendo e firmando le clausole "senza spese" o "senza protesto" od equivalenti, dispensare il portatore dall'obbligo di protesto o della dichiarazione equivalente già detta per esercitare il regresso. Questa clausola non dispensa il portatore dalla presentazione dell'assegno nei termini previsti, nè dagli avvisi.

Se la clausola è apposta dal traente i suoi effetti ricadono su tutti i firmatari, mentre se è apposta da un girante o da un avallante, i suoi effetti ricadono solo su questi soggetti.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca