Assegno - Effetti della clausola da accreditare

Il traente o portatore dell’assegno  può vietare che lo stesso sia pagato in contanti, apponendo sulla faccia anteriore in senso trasversale le parole “da accreditare” o altra espressione equivalente.

In questo caso l’assegno non può che essere versato o fatto passare da un conto corrente (pur incassando successivamente la somma). La banca, conseguentemente, può consentire l’accredito solo ai proprio correntisti. L’eventuale cancellazione di tale clausola si considera come mai fatta.

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook