Agevolazioni mutui giovani » Ora requisiti meno restrittivi


Condizioni per l’accesso al Fondo di Garanzia delle giovani coppie che chiedono un mutuo per la prima casa: dal 21 settembre 2013 i requisiti di accesso a tali agevolazioni sono stati modificati così da consentire a più soggetti che vogliano acquistare un’abitazione di avere un finanziamento che, teoricamente, dovrebbe venire concesso con più facilità dalle banche, grazie alla garanzie statali.

Le modifiche introdotte sono contenute nel Dpr 103/2013, in vigore dal 21 settembre 2013.

Le nuove disposizioni (che incidono sul Dpr 256 del 17 dicembre 2010) alzano la soglia di reddito per i beneficiari ed eliminano l’obbligo di avere una percentuale di reddito da lavoro dipendente, per non escludere i giovani precari. I mutui chiesti non possono comunqaue essere superiori a 200mila euro.

La speranza è che si possano usare meglio i milioni sul Fondo di Garanzia per mutui agevolati ai giovani, visto che negli ultimi anni, con le precedenti condizioni, ne sono stati erogati solo un centinaio.

Riassumendo, ecco le delibere introdotte:

25 Settembre 2013 · Gennaro Andele



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su agevolazioni mutui giovani » ora requisiti meno restrittivi. Clicca qui.

Stai leggendo Agevolazioni mutui giovani » Ora requisiti meno restrittivi Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 25 Settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Agosto 2017 Classificato nella categoria mutui agevolati per giovani coppie anche con contratto di lavoro atipico e per famiglie numerose Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)