Indice del post scompare attestato di rischio cartaceo: disponibile solo online

In materia di assicurazioni rc auto, a partire dallo scorso 1 luglio 2015, l'attestato di rischio cartaceo è diventato obsoleto: è, infatti, disponibile e contraibile solo online. Prosegue senza sosta il processo di dematerializzazione dell’assicurazione rc auto. Superata, infatti, la scadenza dello scorso 18 aprile 2015, quando le compagnie assicurative hanno completato l’inserimento nella banca dati elettronica della Motorizzazione Civile di ogni informazione riportata negli attestati di rischio dei loro clienti (in modo che la situazione assicurativa di ciascun automobilista italiano sia sempre aggiornata in tempo reale), i prossimi passi prevedono l’eliminazione dell’attestato di rischio cartaceo e successivamente anche [ ... leggi tutto » ]

E' stato pubblicato sul sito dell'IVASS, (l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni), il Regolamento recante la disciplina della banca dati dell'attestato di rischio e dell'attestazione sullo stato del rischio. Con l'emanazione del Regolamento, dunque, si conclude la prima fase del progetto di dematerializzazione dell'attestato di rischio. La dematerializzazione dell'attestato di rischio è frutto di un proficuo confronto con gli operatori del mercato, imprese ed intermediari, e con le associazioni dei consumatori, nonché dei numerosi contributi offerti in sede di pubblica consultazione. E' prevista una seconda fase che consentirà di passare dall'attestato di rischio c.d. "statico" (che fotografa la situazione [ ... leggi tutto » ]

Dal 1° luglio 2015 l'attestato di rischio, ovvero il documento che attesta la classe universale di appartenenza dell’assicurato e il numero degli incidenti avuti negli ultimi anni, è disponibile solo online. A confermarlo, come accennato, è l’Ivass (l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) in un comunicato emesso nei giorni scorsi, annunciando l’emanazione del regolamento n. 9/2015 recante la disciplina della banca dati attestati di rischio e dell’attestazione sullo stato di rischio. A partire dal 1 luglio 2015, dunque, si è conclusa la prima fase del processo che porterà alla cosiddetta dematerializzazione” dell’attestato di rischio, contribuendo a velocizzare le comunicazioni [ ... leggi tutto » ]

In parole povere, cosa cambia con la dematerializzazione dell'attestato di rischio? In pratica, il documento cartaceo indispensabile nel caso si decidesse di cambiare compagnia, non verrà più inviato al contraente la polizza ma sarà depositato presso la nuova banca dati in modo che tutte le compagnie possano acquisirlo direttamente. L’attestato sarà messo a disposizione del contraente dalla compagnia sul proprio sito internet, attivando l’apposita area riservata ai clienti e su richiesta, via e-mail, nonché su Whatsapp e altre app per smartphone o tablet, oppure persino tramite Facebook e Twitter. A differenza di quando avviene oggi, inoltre, è prevista la [ ... leggi tutto » ]

8 giugno 2015 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Attestato di rischio digitale - Cosa è e a cosa serve
Dal 1° luglio 2015 non viene più inviato a casa l'attestato di rischio cartaceo, vale a dire il documento che rappresenta la nostra storia di assicurati, il nostro curriculum di automobilisti: infatti l'attestato di rischio è adesso consultabile online. Si tratta di una rivoluzione che coinvolge oltre 40 milioni di ...
Assicurazioni » Come utilizzare la classe di merito di un convivente
Come disposto grazie alla legge Bersani, decreto Legge 7/2007, il quale ha integrato l'articolo 134 del codice delle assicurazioni, è possibile usufruire della migliore classe di merito di un qualsiasi convivente del nucleo familiare per assicurare un altro veicolo della stessa tipologia. Per intenderci: auto-auto, moto-moto. La condizione fondamentale per ...
Rc auto: attestato di rischio digitale (o telematico) » Cosa cambia ( e non) per gli automobilisti italiani
A partire dallo scorso 1 luglio 2015 è entrato in vigore il Regolamento dell'IVASS che corona le modifiche legislative degli ultimi anni legate alla scadenza delle polizze (non più con rinnovo automatico) e al rilascio degli attestati di rischio contenenti, tra le altre, informazioni sulla classe di merito maturata. Per ...
Polizza rc auto » Conseguenze del mancato rinnovo alla scadenza
Quali sono le conseguenze cui si va incontro se alla scadenza dell'Rc auto non si rinnova immediatamente la polizza? Scopriamole con la lettura dell'articolo. La compagnia di assicurazione con cui si è stipulata l'rc auto è obbligata ad avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno 30 ...
Rc auto » Economizzare ereditando classi di merito inferiori
Se avete appena acquistato una quattro ruote e non volete sprecare soldi con un'assicurazione rc auto poco conveniente, c'è un modo per ottenere una classe di merito più bassa di quella d'ingresso, risparmiando così centinaia di euro sulla polizza. La Legge 2 aprile 2007, numero 40 (volgarmente chiamata Legge Bersani), ...

Spunti di discussione dal forum

Possibile disporre il fermo amministrativo sul veicolo di proprietà di un convivente del debitore?
Io e il mio compagno siamo andati a convivere a settembre 2016 avevamo fatto due attestati di famiglia in quanto lui ha dei problemi con Equitalia. Lui sulla sua vecchia residenza che viveva con genitore e due fratelli si è trovato con la macchina sotto fermo amministrativo per colpa di…
Bollo auto non pagato da 3 anni – Rischio la radiazione al PRA?
Dopo l'acquisto di un'automobile usata, tre anni fa, ho accidentalmente dimenticato di pagare il bollo auto per tutto questo tempo. Mi è capitato di leggere che in merito a queste tempistiche è possibile la radiazione del veicolo dal PRA. E' vero? Sono già a rischio? Cosa devo fare per evitarlo?
Rimborso bollo auto negato dopo rottamazione
Autovettura rottamata in luglio 2015, bollo pagato maggio 2015 (in scadenza aprile). Mi e’ stato risposto da regione Lazio, ufficio competente: il bollo auto e’ un tributo non frazionabile. Per ottenere il rimborso occorreva rottamare entro il 31 maggio 2015.
Omessa dichiarazione dei redditi – Che sanzioni rischio?
Ho una ditta individuale e devo ancora fare l'unico 2017 per degli insoluti con il commercialista: che sanzione rischio?
Ditta individuale e contributi non pagati – Cosa rischio?
Sono stato titolare di ditta individuale dal 2013 al 2014, quando per motivi economici sono stato costretto a chiudere lasciando (non pagati) due o tre modelli f24 riguardanti contributi INPS. Ora, dopo un soggiorno all'estero, sono tornato in Italia dove a breve sarò assunto con uno stipendio di 900 euro,…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post scompare attestato di rischio cartaceo: disponibile solo online. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Scompare attestato di rischio cartaceo: disponibile solo online Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 8 giugno 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 12 luglio 2017 Classificato nella categoria tutela consumatori - polizze assicurative RC auto, vita, infortuni e danni Inserito nella sezione tutela consumatori.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Vuoi fare una domanda?