Usura - Di cosa si tratta

L'usura consiste nell'abusare del bisogno di denaro di una persona in difficoltà per procurare a se stessi un forte guadagno illecito. In pratica, l'usura è il reato che commette chi concede prestiti a tassi di interesse molto elevati e superiori a quelli consentiti dalla Legge.

Le dimensioni del fenomeno sono difficili da definire perché a fronte di pochi che denunciano la propria situazione, molti cercano ancora di affrontarla senza chiedere aiuto, nonostante lo Stato abbia varato leggi efficaci a sostegno sia di chi è in difficoltà economiche, sia di chi è soggetto ad usura.

L'usura è la manifestazione di un disagio sociale che trova un terreno fertile di sviluppo soprattutto nel microcosmo delle piccole aziende e si intreccia con le pratiche illegali poste in essere da soggetti malavitosi e, specie nelle regioni dell'Italia meridionale, con quelle della criminalità organizzata.

Per individuare i tassi di interesse illegali occorre tener conto del Tasso Effettivo Globale Medio (detto in abbreviato TEGM), che è l'interesse annuale praticato in media dalle banche e dagli intermediari finanziari per operazioni della stessa natura.

Il TEGM risulta dalla rilevazione effettuata ogni tre mesi dalla Banca d'Italia per conto del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Le tabelle dei TEGM sono pubblicate nella Gazzetta Ufficiale e sui siti internet della Banca d'Italia (Vigilanza - Contrasto all'usura) e del Ministero dell'Economia e delle Finanze (Prevenzione reati finanziari - Antiusura - Categorie operazioni creditizie e tassi).

Per ogni categoria di prestito è calcolato il relativo TEGM.

Un tasso di interesse richiesto per un prestito è contrario alla legge e costituisce, pertanto, reato di usura, quando supera il cosiddetto "tasso soglia", che si calcola aumentando il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) di un quarto (25 %), cui si aggiunge un margine di ulteriori quattro punti percentuali.

In ogni caso la differenza tra il "tasso soglia" (calcolato utilizzando la formula suddetta) ed il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) non può essere superiore ad otto punti percentuali.

Tale metodo di calcolo è stato introdotto dal DL 70/2011 (convertito nella legge numero 106/2011), che ha modificato l'articolo 2, comma 4 della legge 108/96.

Per una migliore comprensione del metodo di calcolo dei tassi usurai, si riportano, di seguito alcuni esempi pratici:

1) Ipotizzando un tasso medio rilevato dalla Banca d'Italia pari al 4%, il tasso soglia usura sarà del 9 %, così calcolato:

tasso medio 4% + 25 % di 4 (1,00) + 4 = tasso soglia usura 9,00%.

2) Ipotizzando un tasso medio rilevato dalla Banca d'Italia pari al 10 %, il tasso soglia usura sarà del 16,50 %, così calcolato:

tasso medio 10% + 25 % di 10 (2,50) + 4 = tasso soglia usura 16,50%.

Bisogna altresì tener conto che, come detto, la differenza tra il tasso soglia usura (come sopra calcolato) ed il tasso medio applicato non deve superare gli 8 punti percentuali.

Ad esempio, ipotizzando un tasso medio rilevato dalla Banca d'Italia pari al 18 %, il tasso soglia usura sarà del 26 %, così calcolato:

tasso medio 18% + 25% di 18 (4,50) + 4 = 26,50% .

Poiché la differenza tra il valore risultante dalla formula (26,50%) ed il tasso medio (18 %) è maggiore di otto, il tasso soglia usura si riduce al 26 % (18 + 8).

Si espone, di seguito, il metodo di calcolo del tasso soglia riferito a due categorie di operazioni:
- conti correnti garantiti e non garantiti fino a € 5.000,00:

tasso medio 11,07% + 25% di 11,07 % (2,7675) + 4 = 17,8375 (tasso soglia);
- credito "revolving" fino a € 5.000,00:

tasso medio 17,34 % + 25 % di 17,34 % (4,335) + 4 = 25,675.

Poiché la differenza tra il valore risultante dalla formula (25,675 %) ed il tasso medio (17,34 %) è maggiore di otto, il tasso soglia si riduce a 25,340 % (17,34 + 8).

Si consiglia, per il futuro, di consultare le tabelle aggiornate dei tassi effettivi globali medi e dei relativi tassi soglia, pubblicate ogni tre mesi sui siti internet della Banca d'Italia (Vigilanza - Contrasto all'usura) e del Ministero dell'Economia e delle Finanze (Prevenzione reati finanziari - Antiusura - Categorie operazioni creditizie e tassi).

Per avere informazioni ed assistenza è possibile consigliarsi, oltre che alle Forze di Polizia, anche con le Associazioni dei commercianti, degli imprenditori, degli artigiani.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.