Affitti

Vizi dell'immobile locato - la risoluzione del contratto e il risarcimento dei danni al conduttore

Ludmilla Karadzic - 22 febbraio 2017

Il codice civile (articolo 1578) dispone che se, al momento della consegna, la cosa locata è affetta da vizi che ne diminuiscono in modo apprezzabile l'idoneità all'uso pattuito, il conduttore può domandare la risoluzione del contratto o una riduzione del corrispettivo, salvo che si tratti di vizi da lui conosciuti ...

Contratti di affitto » tutti i rischi e le conseguenze di una locazione non registrata (in nero)

Andrea Ricciardi - 26 gennaio 2017

Parliamo di contratti di locazione: quali sono i rischi e le conseguenze a cui vanno incontro, sia locatore che locatario, nel caso di un affitto non registrato? Chiariamo la questione nel prosieguo dell'articolo. Il contratto di locazione va registrato? Molti si pongono la domanda su cosa avvenga in caso di ...

Canone di locazione - va sempre versato anche nel caso in cui si verifichi una riduzione o una diminuzione nel godimento del bene locato

Lilla De Angelis - 12 ottobre 2016

Non é rinvenibile. nel nostro ordinamento, un potere di autotutela del credito da parte del conduttore che, a fronte dell'inadempimento del locatore, decida di non corrispondere i canoni dovuti. In altri termini, al conduttore non é consentito di astenersi dal versare il canone, ovvero di ridurlo unilateralmente, nel caso in ...

Legge di stabilità 2016 » la guida pratica per poter familiarizzare con tutte le novità introdotte

Andrea Ricciardi - 30 dicembre 2015

Recentemente è stata resa definitiva, con l'approvazione da parte del Senato, la legge di stabilità per l'anno 2016: vediamo, dunque, quali sono le novità più importanti, che interessano debitori e contribuenti, introdotte dalla nuova normativa. Dopo mesi di discussioni e polemiche la legge di stabilità 2016 ha ottenuto il via ...

Al locatore l'onere di registrare il contratto di affitto entro 30 giorni dalla stipula

Ornella De Bellis - 30 dicembre 2015

È nulla ogni pattuizione volta a determinare un importo del canone di locazione superiore a quello risultante dal contratto scritto e registrato. È fatto carico al locatore di provvedere alla registrazione nel termine perentorio di trenta giorni, dandone documentata comunicazione, nei successivi sessanta giorni, al conduttore ed all'amministratore del condominio, ...

Il diritto di riscatto nella vendita di immobile urbano locato ad uso commerciale - differenza fra vendita in blocco e vendita cumulativa

Chiara Nicolai - 15 dicembre 2015

In tema di locazione di immobili urbani ad uso diverso da quello abitativo, in caso di vendita, con un unico atto o con più atti collegati, ad uno stesso soggetto di una pluralità di unità immobiliari, tra cui quella oggetto del contratto di locazione, presupposto fondamentale perché sorga il diritto ...

Contratto di locazione - il cedente è sempre responsabile per la morosità del cessionario

Loredana Pavolini - 16 novembre 2015

Il conduttore può cedere il contratto di locazione anche senza il consenso del locatore: tuttavia, se il locatore non ha liberato il cedente, può agire contro il medesimo qualora il cessionario non adempia alle obbligazioni assunte. La giurisprudenza ha affermato in più occasioni che in materia di locazioni, in caso ...

L'indennità per la perdita dell'avviamento commerciale spetta al conduttore anche se dopo la disdetta ha trasferito altrove la propria attività

Ornella De Bellis - 25 settembre 2015

L'indennità per la perdita dell'avviamento commerciale spetta al conduttore per il solo fatto che il locatore abbia assunto l'iniziativa di non proseguire la locazione e che l'intervenuta disdetta inviata dal locatore è idonea a far sorgere, ove ne ricorrano gli altri presupposti, il diritto del conduttore all'indennità di avviamento. Risulta ...

Nullità relativa e simulazione del contratto di locazione ad uso abitativo

Roberto Petrella - 24 settembre 2015

La norma di riferimento per i contratti di locazione è l'articolo 13 della legge 431/1998 che sancisce essere nulla ogni pattuizione volta a determinare un importo del canone di locazione superiore a quello risultante dal contratto scritto e registrato. Nei casi di nullità per pattuizione finalizzata a determinare un importo ...

Nullità del contratto di locazione in forma verbale - il conduttore che vuole eccepirlo deve dimostrare l'abuso del locatore altrimenti rischia lo sfratto

Piero Ciottoli - 19 settembre 2015

In passato, la scelta del legislatore di applicazione dell'equo canone (meccanismo di determinazione legale del canone di locazione calcolato sulla base di una serie di parametri oggettivi, ha prodotto risultati estremamente negativi, causando gravi distorsioni del mercato delle abitazioni. I proprietari, salvo far ricorso alla sistematica prassi dei c.d. affitti ...

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info

la sitemap del blog
staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti