La procedura di riscossione coattiva dei crediti contributivi

All'interno del proprio sistema di recupero crediti, dopo avere emesso l'avviso di pagamento,  l'Inps procede alla iscrizione a ruolo ed alla conseguente riscossione coattiva dei crediti contributivi già maturati nei confronti dei contribuenti morosi (ivi compresi gli accessori per interessi, sanzioni e somme aggiuntive). Tale compito, in forza di contratto di cessione, viene affidato ad un concessionario. Quest'ultimo sulla base dei flussi di informazione, anagrafica e contabile (ruoli) trasmessi telematicamente dall'Inps, provvede ad emettere una "cartella esattoriale".

I crediti ceduti sono:

  1. i crediti previdenziali verso le aziende con dipendenti;
  2. i crediti verso le categorie dei lavoratori autonomi;
  3. i crediti verso le aziende agricole.

Sono esclusi dalla cessione:

  1. i crediti oggetto di domanda di dilazione concessa antecedentemente al 31.11.1999;
  2. i crediti oggetto di regolarizzazione contributiva agevolata (condono). Il mancato pagamento di una sola rata determina l'iscrizione a ruolo dopo il terzo mese successivo a quello di scadenza della rata stessa;
  3. i crediti già in trattazione presso l'Ufficio Legale già oggetto di procedimenti civili di cognizione e di procedure concorsuali.

Attenzione:  Il D.l. 5 del 10 febbraio 2009 ha disposto il trasferimento agli agenti di riscossione di tutti i crediti previdenziali precedentemente in carico agli uffici Legali purché non interessati da procedure concorsuali e/o procedimenti giudiziari in corso (Circ. 67 del 30 aprile 2009).

Inoltre l'articolo 32 del D. Lgs 46/99 (sostituito dall'articolo 2 comma 1 del D. Lgs. 326/99) ha previsto una seconda tipologia di riscossione dei crediti per mezzo cartelle esattoriali, la riscossione spontanea (Circ. 169 del 21/12/2004), che si applica:

  • a seguito di iscrizione a ruolo non derivante da inadempimento (non si applica ai contributi previdenziali);
  • quando la somma da iscrivere a ruolo è ripartita in più rate su richiesta del debitore.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la procedura di riscossione coattiva dei crediti contributivi. Clicca qui.

Stai leggendo La procedura di riscossione coattiva dei crediti contributivi Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 17 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 29 maggio 2017 Classificato nella categoria cartella esattoriale - prescrizione e decadenza Inserito nella sezione prescrizione dei debiti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca