Multe e sanzioni amministrative » Come presentare il ricorso

Effettuare un ricorso contro una multa o qualsiasi altra sanzione amministrativa non sempre può risultare conveniente. In realtà tra le tasse richieste per la presentazione (il famoso contributo unificato) e l'eventuale onorario da corrispondere al legale di fiducia, spesso e volentieri si supera il valore economico della contravvenzione contro cui si doveva ricorrere. Così facendo, al trasgressore, passa la voglia di presentare l'opposizione, anche se ritiene di aver ragione. Obiettivo dell'articolo è aiutare a difendersi da soli. Per contravvenzioni relative al codice della strada, infatti, non serve un'assistenza legale.

Multe e sanzioni amministrative: Come presentare il ricorso » In linea generale

Effettuare un ricorso contro una multa è un'attività sostanzialmente semplice.

E' necessario compilare un ricorso per iscritto, depositarlo nella cancelleria del giudice di pace competente e poi partecipare all'udienza che sarà stabilita dal giudice di pace stesso.

Insieme al ricorso va consegnato al cancelliere il contributo unificato e un documento che si chiama nota di iscrizione a ruolo

Di solito le cancellerie dispongono di un modello da compilare.

Ma vediamo il procedimento nel ricorso più dettagliatamente, in 7 punti, fondamentali da conoscere, utili al trasgressore per la presentazione del ricorso.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multe e sanzioni amministrative » come presentare il ricorso.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.