Multa stradale - elementi essenziali per il ricorso [Commento 5]

  • claudioros 2 aprile 2013 at 19:22

    Buonasera,

    oggi ahimè ho ricevuto una contravvenzione per sosta sul marciapiede. In estrema sintesi ho parcheggiato la macchina su un marciapiede per circa 5 minuti accortomi del vigile sono immediatamente tornato su i miei passi. Il vigile stava già redigendo il verbale. Appena arrivato presso di lui l'ho avvisato che avrei spostato immediatamente la macchina, ma non ha voluto sentire ragioni, ho dunque consegnato patente e libretto, egli ha dunque terminato di compilare il verbale e me lo ha consegnato (io non l'ho firmato). Successivamente controllando il verbale (completato con i miei dati personali), mi sono accorto che era scritto che ero ASSENTE, (questo probabilmente scritto mentre mi stavo recando verso di lui). E' possibile dunque ricorrere?? questo è un vizio che rende nullo o annullabile l'atto??

    • Simone di Saintjust 2 aprile 2013 at 19:34

      Sul verbale sono riportati i dati corretti della sua patente. Mi sembra effettivamente difficile per il vigile, poter asserire che lei fosse assente. Ma, detto questo, il veicolo risultava in divieto di sosta e il CdS non prevede da nessuna parte che la multa per divieto di sosta non vada irrogata se il conducente si trova nei pressi (è quindi presente) ed esprime al vigile la volontà di rimuoverla immediatamente.

      Si tratta certo di un vizio di forma, che tuttavia nulla toglie alla legittimità della sanzione. Mi spiace.

1 3 4 5 6 7 11

Torna all'articolo